Campagna promozionale organizzata sulla libertà degli automobilisti

Il Consorzio Gruppo Carrozzieri

porta a conoscenza i propri associati,

la campagna promozionale organizzata sulla libertà degli automobilisti di scegliere il proprio carrozziere di fiducia.

 

Programma Radio Bruno e Camion Vela   

Radio Bruno: 

  •  Frequenze: 91.700 – 100.100 – 99.400;
  •  Bacino di Utenza: Rimini e Provincia, Pesaro, R.S.M., Valmarecchia, Valconca;
  • Durata Spot: 30 secondi;
  • Programmazione: 4 passaggi al giorno x 60 giorni a giorni alterni;
  • Periodo: dal 17 Ottobre al 17 Dicembre

 

Camion-vela:

  • Ø Dimensioni: Mt.4×3 bifacciale in affissione cartacea.
  • Ø Periodo: Dal 17 al 30 ottobre p.v. per complessivi 13 giorni;
  • Ø Bacino di Utenza: Cattolica/San Giovanni M. e Misano A.

In versione statica, con 1 spostamento almeno ogni 48 ore;

 

  • Ø Soste: prossimità centri commerciali, aree mercato, fascia mare, statale adriatica ed arterie/intersezioni ad elevato transito, area centro.

 

  • Ø Esempi:

CATTOLICA: sul cavalcavia uscita autostrada; rotatoria vicino al

supermercato Tuodì; Via Romagna.

MISANO A.: parcheggio supermercato Conad Rio Agina

Iniziative sul disegno di legge “Concorrenza”

Gentile Associati,

In previsione della prossima campagna di comunicazione e informazione all’automobilista e

contro il disegno di legge “Concorrenza” RC Auto

si informa che:

 Venerdì 19 Giugno alle ore 9:48 del mattino,

sarà trasmessa su RADIO GAMMA l’intervista al Presidente Norberto Porcellini

pertanto, chi lo desidera potrà seguire l’intervista del nostro Presidente,

collegandosi sulle frequenze 92.5 oppure 101 di Radio Gamma

 

Convegno “Interpretare il TEMPARIO DOMUS”

 

Invito

Convegno

“Interpretare il TEMPARIO DOMUS”

 

Giovedì 12 Febbraio 2015 – ore 20:45

presso Provincia di Rimini (Sala Marvelli – 1° piano)

Via Dario Campana, 64 – Rimini 

 Interverranno

  • Norberto Porcellini (Presidente Consorzio Gruppo Carrozzieri di Rimini);
  • Livio Carbognani (Presidente Regionale Cna Servizi alla Comunità Emilia Romagna);
  • Saverio Mercadante (Coordinatore Commissione Tempari);
  • Walter Vergani ( Responsabile Tempario Domus Quattroruote).  

 

Per informazioni:

Giovanni Bucci (Cna Rimini)

347-8511541   0541/760277

 

 

 

Con Il Patrocinio di:

 

 

RC AUTO

IL GOVERNO STRALCIA L’ART. 8 – RC AUTO –  DEL D.L. 145/13 – DESTINAZIONE ITALIA

E’ UNA GRANDE VITTORIA DELLA CATEGORIA E DEL SISTEMA CONFEDERALE A TUTTI I LIVELLI

Carrozzieri Confartigianato: mobilitazione contro la “forma specifica”

 

17/12/2013 | «Non accettiamo di essere messi fuori mercato in nome di una presunta riduzione delle tariffe Rc auto e di una finta liberalizzazione». È quanto sostengono i Carrozzieri di Confartigianato che, al termine del Consiglio Direttivo della categoria convocato d’urgenza al Roma, hanno proclamato la mobilitazione delle imprese e hanno deciso di anticipare la manifestazione già indetta per il 29 gennaio nella Capitale. Carrozzieri di Confartigianato – che rappresentano 14mila carrozzerie delle 17mila operanti sul mercato – si schierano compatti contro la misura, contenuta nel pacchetto di norme sulla riforma dell’RC auto varata dal Governo, che renderebbe di fatto obbligatoria la “forma specifica”, costringendo quindi l’automobilista a riparare il veicolo incidentato esclusivamente nelle carrozzerie convenzionate. «Questa norma – sottolinea l’Associazione dei Carrozzieri di Confartigianato – è l’esatto contrario delle liberalizzazioni perché, nei fatti, si indirizza tutto il mercato della riparazione verso le carrozzerie convenzionate, alle quali le assicurazioni impongono condizioni contrattuali-capestro che le costringe a lavorare sotto costo, mettendo così a rischio anche la qualità della riparazione».«È singolare – sottolineano – che proprio nelle misure indicate dal Governo per abbassare i costi a carico delle Pmi si nasconda un meccanismo che mette fuori mercato migliaia di piccole imprese. Con il provvedimento sulla riforma della Rc Auto si va in direzione opposta rispetto alla libera concorrenza nel settore e senza che ciò permetta di realizzare il tanto auspicato calo delle tariffe RC auto».«Liberalizzare – aggiungono i Carrozzieri di Confartigianato – significa ampliare l’offerta, mentre il provvedimento varato dal Governo metterebbe fuori gioco molte migliaia di carrozzerie che hanno individuato nella propria indipendenza imprenditoriale la scelta strategica di mercato. Inoltre, la norma crea un grave e palese conflitto di interesse in cui ricadono le assicurazioni che, per legge, sono obbligate a risarcire il danno e non ad occuparsi direttamente della riparazione».